Cibo & Vino “La Violina & Braida”

Una cena con vini Braida nella splendida atmosfera della Tenuta “La Violina” di Mombarone, a pochi chilometri da Asti.

Alla presenza del responsabile commerciale dell’azienda vinicola di Rocchetta Tanaro, Sergio Zucca, e dei titolare de “La Violina”, Patrizia Da Cason e Alessandro Russotto, sabato 5 dicembre a partire dalle 20,30 si svolgerà una cena in cui vini Braida saranno protagonisti.

Details

È il primo vino esposto nella mia enoteca

Tanti anni fa, era il 1988, avevo vinto un concorso nella Finanza e vivevo ad Arona. Un collega carino mi chiese di uscire a bere qualcosa insieme. Non osai rivelargli che ero astemia. Ordinammo Bricco dell’Uccellone e lo bevvi velocemente, perché non sapevo bere. Vent’anni dopo nella mia enoteca è arrivato un rappresentate e mi…

Details

Splendida coppia, cioccolato e grappa

Con gli artigiani piemontesi di Ciccopassione Braida ha realizzato le praline di cioccolato fondente 60% con ganache alla Grappa invecchiata Bricco dell’Uccellone e decorazione color rame.

Details

È il nostro vino della domenica, il vino dei momenti importanti

Per noi non è stato semplice capire un vino come il Bricco dell’Uccellone, un vino importanti: all’inizio non riuscivamo a berlo, poi pian piano lo abbiamo capito, abbiamo compreso la storia che racchiude. Il Bricco dell’Uccellone non è un vino immediato, soprattutto per un ragazzo del sud. E’ il nostro vino della domenica, il vino…

Details

Il Bricco dell’Uccellone mi fa pensare all’amicizia con Raffaella Bologna

A me il Bricco dell’Uccellone fa pensare all’amicizia con Raffaella Bologna. Per mio padre i vini Braida rappresentano Giacomo, mentre per me rappresentano Raffaella. Quando c’è stata la festa del Bricco dell’Uccellone a Rocchetta Tanaro, in luglio, ero incinta e ho detto: “Bimbo mio, devi bere Bricco dell’Uccellone”. Ho anche ballato sui tavoli! La prima…

Details

Mi sento un padrino di questo vino

E’ stato tutto straordinario, fin dal primo incontro con Giacomo. Lui, prima di me, aveva iniziato a frequentare la Francia con i suoi grandi vini, aveva capito che Oltralpe si marciava a un’altra velocità. Bologna e Veronelli sono stati certamente due dei personaggi più importanti per il vino italiano. Quando andavamo a trovarlo nella cantina…

Details

Braida al Rheingau Gourmet & Wein Festival

In occasione della ventesima edizione della manifestazione, mercoledì 9 marzo all’Hotel Kronenschlösschen
in Eltville-Hattenheim, si degusteranno Montebruna Barbera d’Asti docg 2014 e Bricco dell’Uccellone Barbera d’Asti docg 2013 Braida durante il gala dinner preparato dello chef Giovanni D’Amato del Rigoletto di Reggiolo (Reggio Emilia).

Details

Il Bricco dell’Uccellone mi lega ai racconti di mio padre

Il nostro ristorante, Aurora, è il primo nell’isola di Capri: ha 120 anni di storia, tre generazioni della mia famiglia hanno lavorato là. Il Bricco dell’Uccellone mi lega ai racconti di mio padre, che era molto amico di Giacomo Bologna. In particolare ricordo un viaggio che mio padre fece in Piemonte, insieme a Beppe Cimmello…

Details

Il giorno più triste della mia vita

Io devo raccontare il giorno più triste della mia vita: il funerale di Giacomo Bologna. Quando arrivai stavano piangendo tutti. Non esagero: ho pianto più in quell’occasione che al funerale di mio padre. Eravamo diversi amici, ci venne incontro Carlo, il fratello di Giacomo, invitandoci a bere una tazza di brodo. Entrammo e trovammo una…

Details

“Cose da uomini”

Il primo sorso di Bricco dell’Uccellone fu in compagnia di mio marito, Roberto Macaluso, che era un grande amico di Giacomo. Ricordo che sentii subito del cacao. Mi piacque moltissimo. Domandai a Roberto come mai il vino avesse questo strano nome. Lui scherzò: “Sono cose da uomini, non puoi capire”.

(Giovanni Margiaria Macaluso)

Il Bricco dell’Uccellone non manca mai nelle riunioni di famiglia

Quando stava per nascere nostro figlio, Enrico, mio marito si trovava proprio a Rocchetta Tanaro, dai Bologna! Era appena arrivato ed è dovuto correre subito a casa! Il Bricco dell’Uccellone invece non era ancora nato quando incontrai Giacomo Bologna per la prima volta. Fu Nicola a farmelo conoscere. Da allora, nelle cene delle feste e…

Details

Giacomo ci offrì il Bricco dell’Uccellone come se fosse un’iniziazione

Ho conosciuto Giacomo Bologna nel 1978, proprio qualche anno prima che aprisse queste nuove botti nelle quali ha creato il Bricco dell’Uccellone. Un vino stupendo, che ha pochi simili, ed è stato creato con un amore unico. Leggevo quella frase, “il Bricco dell’Uccellone è il terzo figlio di Giacomo Bologna”. E’ perfetta, molto appropriata, perché…

Details