Il Grignolino è un vitigno originario delle colline del Monferrato, nell’area tra Asti e Casale, dove mantiene la sua zona di elezione quasi esclusiva.

È una varietà spesso definita “indomita” eanarchica” per la difficile gestione dal punto di vista agronomico: non è  semplice da coltivare e dà basse rese.

In passato, talvolta, è stata interpretata in modo troppo leggero, tanto da pregiudicarne la qualità e l’immagine. Resta un vitigno dalla personalità unica che si è andato affermando come uno dei più importanti del Piemonte.

Mercoledì 13 marzo dalle 19 alla Banca del Vino di Pollenzo si propone una piccola panoramica di sei diverse interpretazioni di questo affascinante vitigno.

Nel corso della serata, moderata da Fabrizio Gallino, collaboratore Slow Wine e alla presenza dei produttori, si assaggeranno:

 

  • Grignolino d’Asti Emilio 2017 Alemat
  • Grignolino D’Asti Ottavio 2017 Cascina Tavijn
  • Grignolino del Monferrato Casalese 2017 Oreste Buzio
  • Grignolino d’Asti Margherita Barbero 2017 Luigi Spertino
  • Grignolino d’Asti Limonte 2017 Braida
  • Grignolino del Monferrato Casalese Vigne Vecchie 2012 Giulio Accornero e Figli

 

Il costo è di € 15,00
Per i soci Slow Food, FISAR e gli Studenti Unisg € 12,00
Per i soci Banca del Vino 5,00

 

È necessario riservare il posto.

Per info e prenotazioni: Tel. +39 0172 458418 e-mail. info@bancadelvino.it