Si chiama così perchè una volta, nella casa accanto, abitava una vecchia signora sempre vestita di nero, che era stata soprannominata “l’uselun”(l’uccellone).

Come si pronuncia?

(ˈbrikkoˈdellˈutʧelˈlone)

bricco-uccellone

DENOMINAZIONE:

Barbera d’Asti d.o.c.g.

VARIETÀ:

Barbera.

VIGNETI:

Rocchetta Tanaro.

FERMENTAZIONE:

macerazione sulle bucce per 20 giorni a temperatura controllata.

MATURAZIONE:

15 mesi di affinamento in botti di legno da 225 lt di rovere, seguito da un affinamento in bottiglia di 12 mesi.

CARATTERISTICHE:

Caratteristiche: colore rosso rubino molto intenso con riflessi granata. Profumo ricco, complesso, di notevole concentrazione e spessore; si evidenziano in particolare sentori di frutta rossa e piccoli frutti, di sottofondo alcune spezie mentose, vaniglia e liquirizia. Sapore generoso, di gran corpo e notevole struttura, perfetto amalgama dei caratteri del vitigno e dell’apporto del legno, in un insieme di grande morbidezza e gran classe, lunghissima persistenza aromatica. Accompagna grandi piatti di carne, arrosti, anche con salse, formaggi stagionati.

Servire a 17-18 °C.

Annata 2009, Recensioni 2012

DUEMILAVINI:    
I VINI DI VERONELLI: 93/100
VINI D’ITALIA GAMBERO ROSSO: 
VINI D’ITALIA L’ESPRESSO: 16,5/20
VINIO BUONI D’ITALIA: 
ANNUARIO LUCA MARONI: 88
WINE SPECTATOR: 92/100
ROBERT PARKER: 93/100
GENTLEMAN TOP 100 VINI ROSSI:
16° POSIZIONE

Visualizza etichetta

Bricco dell'uccellone

Scheda tecnica in PDF

scheda_tecnica